Privacy Policy Le colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'Unesco - Vellardi - Binocoli Panoramici
World

Le colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco

 Grazie alla loro bellezza paesaggistica, culturale, agricola unica e al gran lavoro promozionale di squadra del sistema-Paese.

Lo annuncia su Twitter il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi. 

L’aumento record del 21% delle vendite in valore nel 2019 sui mercati esteri, dove il Prosecco è il vino Made in Italy maggiormente esportato, spinge il riconoscimento da parte dell’ Unesco alle bollicine italiane più popolari. È quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nell’annunciare l’avvenuta iscrizione del sito veneto «Le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene» nella Lista dei Patrimoni Mondiali dell’ Unesco, approvata nel corso 43esima sessione dal World Heritage Committee riunito a Baku, capitale dell’Azerbaijan. «Un risultato atteso che – commenta il presidente della Coldiretti Ettore Prandini – riconosce l’importanza di un territorio dallo straordinario valore storico, culturale e paesaggistico in grado di esprimere una produzione che ha saputo conquistare apprezzamenti su scala mondiale».